I dispenser di sapone da ufficio, insoliti alleati della produttività

26 settembre 2017

Qualche tempo fa l'associazione di consumatori inglese Which? ha condotto una curiosa indagine "sanitaria" sulle tastiere dei computer presenti nella propria sede. Nello specifico, sono state analizzate dal punto di vista microbiologico 33 periferiche informatiche e i risultati sono stati a dir poco agghiaccianti: sul totale di campioni analizzati, quattro tastiere si sono rivelate terreno fertile per microorganismi potenzialmente dannosi per la salute e una di esse ospitava addirittura cinque volte tanto i germi presenti sulla tavoletta del water dell'ufficio (testata come confronto).

Risultati di questo tipo fanno storcere il naso, ma dovrebbero anche essere lo spunto per dedicare una maggiore attenzione all'igiene di tastiere e mouse all'interno degli ambienti lavorativi: i microorganismi sono infatti minacce invisibili e, per ovvie ragioni, le cose possono mettersi molto male quando computer e periferiche sono utilizzati a turno da più persone.
Infatti, come affermato dal dottor Peter Wilson che ha guidato la ricerca, "se qualcuno in ufficio avesse il raffreddore, o addirittura una gastroenterite, molto probabilmente per mezzo di una tastiera la contrarrai anche tu" dal momento che, secondo il microbiologo, le tastiere sono spesso "un riflesso di ciò che si trova nel naso e nell'intestino".

Siete sufficientemente inorriditi? Ebbene, ecco come correre ai ripari e quale importante ruolo hanno i dispenser sapone da ufficio.

Pulizia regolare delle periferiche

Le tastiere sono degli ottimi ricettacoli per germi e sporcizia perché il loro design è caratterizzato dalla presenza di molti anfratti. Una buona pulizia inizia sempre dalla rimozione dei residui solidi presenti al loro interno, capovolgendo la tastiera, scrollandola e assestandole qualche colpetto; anche l'utilizzo di bombolette di aria compressa (fuori dalla finestra, naturalmente!) permette di eliminare efficacemente la sporcizia tra e sotto ai tasti. Per la pulizia vera e propria delle superfici si consiglia l'utilizzo di un panno morbido leggermente imbevuto di alcool, con cui strofinare accuratamente tutta la tastiera (retro e bordi compresi).

Lavaggio accurato delle mani coi dispenser in bagno

Dopo aver pulito con cura la tastiera della nostra postazione di lavoro, non vorremo certo ricontaminarla subito dopo utilizzandola con le mani sporche, vero? In nostro soccorso arrivano i dispenser bagno da ufficio, e nello specifico gli erogatori di sapone, che possono contenere sapone in liquido o in schiuma e che dobbiamo ricordarci di utilizzare tutte le volte che andiamo alla toilette. Sciacquarsi solo con l'acqua non è sufficiente, mentre strofinare le mani col sapone per almeno una ventina di secondi permette di rimuovere la maggior parte dei microorganismi dalla pelle.
Le mani naturalmente vanno anche asciugate utilizzando gli appositi dispenser di salviette di carta presenti in bagno, oppure gli asciugamani elettrici. Entrambi i sistemi permettono di rimuovere con efficacia l'umidità residua dalla pelle, ma dal punto di vista igienico i dispenser di salviette per il bagno offrono un vantaggio in più: il foglio di carta potrà infatti essere utilizzato per aprire la porta, evitando così di toccare maniglie o superfici potenzialmente sporche mentre si esce dai servizi igienici
 
Pulire regolarmente tastiere e mouse, e lavarsi le mani con acqua e sapone, sono gesti fondamentali per evitare la diffusione di problemi di salute e le conseguenti assenze per malattia: la produttività sui luoghi di lavoro ringrazia!